2016 Passatore

Passatore 2016

Maurizio Di Paolo 13° assoluto alla edizione 2016 della 100 km del Passatore

Si parte finalmente!!!!!

Sabato 28 Maggio alle ore 15:00 un'infuocata Firenze accoglie sotto i 30 °C i circa 3000 runners che danno il via all'edizione 2016 della 100 km del Passatore fino a Faenza.
Chi scrive è Maurizio Di Paolo, atleta della U.S. Acli Marathon Chieti ed uno dei tanti ultra maratoneti abruzzesi che dopo estenuanti allenamenti inizia la grande impresa: emozionante correre al fianco dei Top Runners con il Pettorale Numero 42, entusiasmante il ritmo imposto di 4' e 15"/Km per i primi 35 chilometri circa con leggere salite per poi iniziare la grande scalata fino allo scollinamento del Passo della Colla.
Scalata selettiva ed impegnativa che ci porta fino al 48° km ad un'altezza di 913 metri quando ormai tantissimi corridori hanno già abbandonato la gara, esausti e magari poco preparati....
Sono ormai già le 19:00 ed inizio una discesa tecnica di circa 15 km, anche questa importante e sempre selettiva ma anche divertente per via delle emozioni che inizio a provare: aumento il ritmo in maniera decisa fino a raggiungere punte di 3' e 55"/Km superando al contempo un paio di sportivi che mi precedevano  e dovendo fronteggiare perfino problemi intestinali e di sbalzo termico ( siamo infatti in questa fase della gara sui 13 °C ).
All'improvviso attraverso Marradi oltrepassando l'arco del tempo intermedio al 65 ° Km, prima di buttarmi a testa bassa lungo i monotoni ed infiniti rettilinei e senza nessun altro al mio fianco ( nè corridori nè assistenti ); la stanchezza inizia a farsi sentire, sia fisica ma soprattutto mentale, al chilometro numero 82 considerando anche il nemico dell'oscurità e del traffico fastidioso...
A questo punto inizia a darmi fastidio qualsiasi cosa...ma il traguardo ormai vicino e sicuramente raggiungibile mi ha dato la carica necessaria per continuare a correre, superando un altro paio di "moribondi"...
Entusiasmanti gli ultimi chilometri ormai alle porte di Faenza ( e siamo quasi alle ore 23:00 ), con il pubblico ad accogliermi e ad incitarmi come fossi un eroe: ogni esclamazione di incitamento, ogni mano tesa da parte di ognuno di loro è stato un motivo di soddisfazione ed orgoglio che mi ha portato sotto la Finish Line di Piazza del Popolo!!!!!
Sicuramente per me è stato un ricordo indelebile che non potrò mai dimenticare soprattutto pensando a quanta sofferenza ci è voluta per portare a termine questa avventura ma altrettanto divertente sono stati la gioia e l'entusiasmo quando ho alzato gli occhi ed ho visto il tempo di percorrenza finale ( 8h: 14': 23" ).
Non credevo inizialmente a me stesso ma ci ho creduto lungo il percorso quando sapevo di essere in un'ottima posizione di classifica che poi si è cristallizzata nella 13^ posizione ( 1° degli abruzzesi ).
Considerando che per affrontare un percorso simile occorrono preparazione fisica, spirito di sacrificio, preparazione alimentare, costanza, complicità familiare la differenza l'ha fatta la testa che ha gestito ritmo ed energie oltre che emozioni e concentrazione soprattutto negli ultimi 20 km.
 
Maurizio Di Paolo
Atleta U.S. Acli Marathon Chieti